Don Gaetano Piccinini sara’ presto “Giusto fra le Nazioni”



Per aver salvato numerosi ebrei durante la seconda guerra mondiale

ROMA, venerdì, 18 gennaio 2008 (ZENIT.org).- In occasione della “Giornata dell’ebraismo”, dedicata al dialogo ebraico-cattolico, il Superiore generale dell’Opera Don Orione, don Flavio Peloso si è recato all’ambasciata di Israele presso la Santa Sede per firmare il documento in vista del riconoscimento al religioso orionino don Gaetano Piccinini del titolo di “Giusto fra le Nazioni ”.

Tale onorificenza viene attribuita dal museo Yad Vashem di Gerusalemme alle persone non ebree che hanno agito in modo eroico a rischio della propria vita per salvare gli ebrei dalla Shoah.

Il Superiore generale – si legge in un comunicato – è stato ricevuto dal Console d’Israele che ha espresso parole di riconoscenza per quanto fatto da don Piccinini e dalla Congregazione per la salvezza di ebrei durante la persecuzione degli anni 1930-40.

Don Gaetano Piccinini aveva già ricevuto un Riconoscimento nel 1994 dalla Comunità Ebraica di Roma e dal Benè Berith per la sua opera a salvezza di ebrei romani dalle atrocità nazifasciste anche a rischio della propria vita. In onore di Don Piccinini, il 22 ottobre 1994, venne anche dato il Diploma di un Albero piantato a Gerusalemme.

Don Gaetano Piccinini (1904 -1972), orfano a causa del terremoto della Marsica del 1915, fu raccolto da don Luigi Orione e ordinato sacerdote nel 1927. Laureatosi in Lettere, divenne poi Direttore e Preside in diversi Istituti orionini.

Nel periodo delle leggi razziali (1938) ricoprì l’incarico di Direttore dell’Istituto di Novi Ligure (AL) e contemporaneamente di Preside del Pontificio Istituto scolastico “San Filippo Neri”, nel quartiere Appio a Roma.

Durante la Seconda Guerra Mondiale operò soprattutto a Roma e si prodigò per soccorrere orfani e ragazzi mutilati dalla guerra e quanti avevano bisogno di aiuto, tra cui tante persone origini ebraiche, mettendo spesso a repentaglio la propria vita.

Mantenne in particolare rapporti di amicizia con le persone salvate, particolarmente con Bruno Camerini, che figura come richiedente salvato dell’alto riconoscimento di Israele.

Tag: , , , , , , , , , ,

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: