Arcivescovo di Hanoi conferma il ritorno della nunziatura: “Grazie al Papa”

di J.B. An Dang
In una lettera aperta , mons. Joseph Ngô Quang Kiệt ha confermato la concessione del governo di far tornare alla Chiesa l’uso del palazzo che ospitava la Nunziatura apostolica, requisito dai comunisti nel 1959. Un ringraziamento particolare al Papa ed al card. Bertone, che hanno seguito “da vicino e con attenzione” gli eventi di Hanoi.

Hanoi (AsiaNews) – L’arcivescovo di Hanoi ha confermato nella serata di ieri che il governo vietnamita concede il ritorno alla Chiesa cattolica dell’uso del palazzo che ospitava la nunziatura apostolica. In una lettera aperta indirizzata ai sacerdoti, i religiosi, i seminaristi ed i fedeli laici dell’arcidiocesi, il presule ha sottolineato il suo apprezzamento per la solidarietà ricevuta “non soltanto dai fedeli dell’arcidiocesi di Hanoi, ma da tutto il mondo”.
In particolare, mons. Joseph Ngô Quang Kiệt ha voluto ringraziare Benedetto XVI ed il Segretario di Stato vaticano, card. Bertone, che “hanno seguito da vicino e con attenzione” gli eventi che si sono verificati ad Hanoi. Dalla lettera inviata nei giorni scorsi dal card. Bertone, scrive mons. Quang, “tutti voi avete appreso che il Papa e la Santa Sede vi sono vicini. Credo che la Santa Sede farà sempre sentire al governo la sua voce per le legittime aspirazioni dei cattolici vietnamiti”.
Dal 18 dicembre scorso, migliaia di fedeli cattolici vietnamiti hanno protestato con veglie di preghiera giornaliere davanti alla ex nunziatura di Hanoi per chiedere al governo di concederne di nuovo l’uso alla Chiesa. Il palazzo era stato confiscato dalla leadership comunista nel 1959. In questi 40 giorni di proteste, scrive ancora l’arcivescovo, “abbiamo vissuto una nuova Pentecoste: siamo stati uniti e devoti alla preghiera, nonostante sfide e difficoltà”.
Infatti, “sotto la pioggia fredda ed il vento pungente, non si può che ammirare la devozione fervente ed il profondo attaccamento alla Chiesa, il legame fra pastore e gregge, i rapporti amichevoli fra i fedeli e le devote preghiere al Signore. Questi sono tutti un dono di grazia da parte di Dio”.
Ora però, aggiunge l’arcivescovo, “le nostre preghiere sono state esaudite. Il ristorante [che doveva prendere il posto della Nunziatura ndr] è stato chiuso, e la nostra comunità ha tolto le tende con cui aveva affrontato i giorni di protesta. La grande croce [portata dai fedeli sul luogo della protesta e posizionata accanto alla statua della Vergine ndr] è stata riportata in processione nella cattedrale di S. Giuseppe. Tutto questo avviene al momento giusto: non ce la facevo più a vedervi affrontare questo freddo inverno”.
La protesta dei cattolici vietnamiti è stata seguita da diversi organi di informazione cattolici, fra cui AsiaNews, e tramite questi da tutto il mondo. In conclusione, mons. Ngô ringrazia “tutto il popolo vietnamita e quello mondiale, per le loro preghiere ed il loro sostegno” ed augura a tutti “un buon anno lunare, pieno di abbondanti grazie da parte di Dio”.
***

Archbishop of Hanoi confirms restitution of nunciature, thanks pope


by J.B. An Dang

In an open letter, Archbishop Joseph Ngô Quang Kiệt has confirmed the government’s agreement to return to the Church the use of the building that housed the apostolic nunciature, which the communists took over in 1959. He expressed special thanks to the pope and to Cardinal Bertone, who followed the events in Hanoi “closely and attentively”.

Hanoi (AsiaNews) – The archbishop of Hanoi confirmed yesterday evening that the Vietnamese government is restoring to the Catholic Church the use of the building that housed the apostolic nunciature.  In an open letter addressed to the priests, religious, seminarians, and lay faithful of the archdiocese, the archbishop emphasized his appreciation for the solidarity shown “not only by the faithful of the archdiocese of Hanoi, but by the entire world”.

Since last December 18th, thousands of Vietnamese Catholic faithful had protested in daily prayer vigils before the former nunciature of Hanoi, to ask the government to return it to the Church.  The building had been confiscated by the communist leadership in 1959.  In these 40 days of protests, the archbishop continued, “We have lived a new Pentecost. We have been united and devoted ourselves to the prayers, despite challenges and hardship”.

In fact, “under the frigid rain and the biting wind, one cannot help but admire the fervent devotion and the profound attachment to the Church, the bond between pastor and flock, the friendship among the faithful, and the devoted prayers to the Lord.  These are all a gift of grace from God”.

But now, the archbishop and added, “our prayers have been heard.  The restaurant [editor’s note: which was to replace the nunciature] has been closed, and our community has taken down the tents that it had set up during the days of protest.  The large cross [editor’s note: carried by the faithful to the place of the protest and set beside a statue of the Virgin Mary] was carried back in procession to the Cathedral of St Joseph.  All of this took place at the right time: I could no longer bear to watch you face this frigid winter”.

The protest of the Vietnamese Catholics was followed by various Catholic news outlets, including AsiaNews, and through these by the entire world.  In conclusion, Archbishop Ngô thanked “the entire Vietnamese people and the people of the world for their prayers and their support”, and he wished all “a happy lunar new year, full of God’s abundant graces”.

Tag: , , , , , , , , , , , , , , , ,

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: