Pioggia di gol per la 5ª giornata della Clericus Cup

CITTA’ DEL VATICANO – 13 febbraio 2008 (Vatican Diplomacy). Dopo una striscia continua di tredici gare vittoriose, nel Girone A della Clericus Cup, arriva il primo punto perso per il Redemptoris Mater, la squadra campione in carica del torneo. Il pareggio per 2-2 con il Divino Amore  nella prima giornata in Quaresima, porta con sé un numero, il 630, tanti sono stati i minuti di imbattibilità del numero uno neocatecumenale Simone Pegoraro; ha un colore, il biancorosso delle maglie, inedite quanto sfortunate, per i ragazzi di mister Biondi, apparso assai meno scaramantico e concentrato rispetto ad un anno fa. Ma soprattutto ha un nome: quello di don Daniel Tumiel, numero 11 del Divino Amore, ma ancora cuore Lateranense, la sua ex squadra nella Clericus. Il polacco un anno fa si inchinò due volte ai gialloblu, la seconda nella finalissima. Quello scudetto al petto degli avversari, si è visto subito dargli un leggero fastidio. E gli son bastati  quindici minuti per consumare la sua personale rivincita. Due sue splendide prodezze avevano infatti portato in vantaggio gli uomini del Santuario, raggiunti prima dal rumeno Seu, poi dal costaricano Ugalde, oggi titolare. Protagonista anche nei rigori, il biondo attaccante del Divino Amore, straordinario quanto eccessivo in alcune sue giocate e comportamenti, pecca nel calciare al cielo il quinto e decisivo rigore. Assolto dai compagni, non da sé stesso, però.

A beneficiare del passo falso degli scudettati è stato il Sedes Sapientiae, che pur non incantando come in altre circostanze, con un gol per tempo (il brasiliano Brandao nel primo, il salvadoregno Henriquez nel finale) ha sbrigato la pratica francese del PSG. Ora i trasteverini sono soli al comando del girone A. Nella lotta per gli altri due posti disponibili per i quarti, importante vittoria (terza consecutiva nel 2008) per il Collegio S.Anselmo. L’undici dell’Aventino vittorioso per 2-1 sul S. Paolo Apostolo (in gol con il solito indonesiano Senda), se da un lato ringrazia il Santo Padre per la benedizione impartita nel corso della recente visita il Mercoledì delle Ceneri, da un altro fa tesoro dei consigli tecnici del mister Stefano Sganga, subentrato in gennaio a dare strategia e ordine ai monaci benedettini. Il grazie più forte degli anselmiani va però ancora una volta al catalano Joseph Manresa, in gol altre due volte: i suoi sette gol nell’anno nuovo hanno decisamente cambiato la rotta dei rossoblu. Due punti preziosisimi, anche quelli conquistati di rigore dai seminaristi statunitensi. Un penalty del solito O’ Mullane andava a pareggiare il gol del boliviano Emilio Medran, che aveva illuso il Pio Latinoamericano. Dal dischetto, ad oltranza, decisivo per i ragazzi sudamericani l’errore del colombiano Banbague. Per le due squadre oggi sconfitte ai rigori sul campo B, Divino Amore e Pio Latinoamericano, resta ormai qualche flebile speranza di qualificazione ai quarti. Chi vincerà lo scontro diretto in programma nella prossima giornata, dovrà poi necessariamente fare i tre punti nel’ultimo incontro di regular season.

Girone B:

I riflettori della quinta giornata nel girone B della Clericus Cup erano puntati tutti sullo scontro al vertice tra il Collegio Urbano e la capolista Ucro, un match che non deluderà le attese. Alla fine sarà una domenica amara per don Emile Dibongue, allenatore dei gialloneri urbaniani, sconfitto per 1-0 da un solidissimo Ucro, dopo aver assaporato a tratti anche una possibile vittoria e certamente deluso inoltre dalla contemporanea sconfitta del suo Camerun nella finale con l’Egitto in Coppa d’Africa.
La mista ucraina-croata, oggi allenata da Josip Bosnjakovic, parla brasiliano, grazie al gol realizzato in contropiede dal verdeoro Joao Kalevski e alla classe del centrale difensivo Igor Istshuk. Può recriminare l’Urbano per alcune azioni mancate, nel corso dei 60 minuti, dove però non ha affatto demeritato, anzi. Don Emile però già pensa al prossimo, importante match contro il Mater Ecclesiae, per niente impaurito dalla corazzata di Rosales che oggi ha annichilito il British Utd con un sonoro 11-0.

Festeggia in anticipo il suo 24mo compleanno Javier Arreola autore di un eccezionale “five”. I cinque gol del “carnal” messicano, i tre del “flaco” Laime e i due dell’altro boliviano, l’ “artista” Botero, con la rete d’apertura biancorossa siglata da Rodolfo Garcia, segnalano la gran forma dell’undici di Rosales. Festa grande negli spogliatoi anche per il Seminario Romano Maggiore che, con un gol per tempo, il primo del romano romanista Delvecchio e il secondo del sardo Secci, regalano al Seminario del Papa il derby su un Capranica, sempre dignitoso, orgoglioso e mai domo. Per Matarrese & co arrivano spumante e pasticcini dai superiori per festeggiare la vittoria. Dai seminaristi di S. Giovanni gli auguri anche per l’allenatore capranicense De Ciantis, oggi assente per impegni di servizio, nel giorno del suo genetliaco.

Non basta un irriducibile Juma (oggi altre due reti), sempre in gol in ciascuna delle cinque gare disputate finora dagli agostiniani, per dare i tre punti al confratello Ugbomah. Il Don Bosco approfitta delle assenze e del gioco farraginoso degli agostiniani e con il cingalese Athtidyage, il rumeno Gabor ed il ruandese Ngoboka passa per 3-2 regalandosi la seconda vittoria consecutiva nella Clericus. Ora ipotizzando un successo sul British, che porterebbe i salesiani a 9 punti e una contemporanea possibile sconfitta nel prossimo turno dell’Urbano con il Mater Ecclesiae, nel prossimo turno, per don Luquero e i suoi c’è ancora una speranza per raggiungere il quarto posto utile per accedere ai quarti. A tal proposito, Ucro e Mater  Ecclesiae, che si affronteranno il 9 marzo nella super sfida che varrà il primato del girone, sono qualificate aritmeticamente ai quarti di finale.

Tag: , , ,

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: